Contributi e Fondo rotazione economia

Le seguenti misure per le imprese sono in vigore dal 14 aprile 2020.

Misure attualmente disponibili: hai lo SPID?

Per accedere ad alcune misure è richiesto lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Se non hai uno SPID e hai bisogno di sapere cosa devi fare per ottenerne uno, puoi:

Moratoria dei mutui concessi dal fondo di rotazione per l'economia

Alle imprese di tutti i settori economici viene concessa la sospensione fino a 24 mesi del pagamento della quota capitale relativamente a mutui o finanziamenti leasing agevolati concessi dal fondo di rotazione per l’economia (legge provinciale 15 aprile 1991, n. 9).

La sospensione può riguardare quattro rate semestrali nel caso di mutuo e 24 rate mensili nel caso di finanziamento leasing con decorrenza dall'entrata in vigore del Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18. La concessione della suddetta sospensione comporta il prolungamento proporzionale della durata del mutuo, rispettivamente del finanziamento leasing. Il vantaggio economico corrispondente al rientro posticipato della quota di capitale della Provincia costituisce un contributo.

Requisito per la concessione della sospensione è una comunicazione con parere positivo dell’istituto di credito o istituto di leasing con il quale è stato stipulato il mutuo o il contratto di leasing, da inoltrarsi entro il 31.12.2020.

Contatti:

  • Turismo: Ivo Degiorgis, tel. +39 0471 413764
  • Artigianato: Elena Lucio, tel. +39 0471 413650
  • Commercio: Astrid Götsch, tel. +39 0471 413768
  • Industria: Claudia Busellato, tel. +39 0471 413700

Misure di semplificazione e flessibilizzazione:

Liquidazione contributi

Nell’ottica della massima semplificazione e celerità dei procedimenti amministrativi la liquidazione dei contributi relativi a tutte le agevolazioni (Leggi provinciali 13 febbraio 1997, n. 4, e 28 novembre 1973, n. 79) potrà avvenire anche sulla base di un elenco riepilogativo delle spese sostenute, dal quale devono emergere i dettagli essenziali della documentazione di spesa, e al quale è allegata una dichiarazione del richiedente l’agevolazione, che attesta che le predette spese sono state sostenute.

Flessibilizzazione di regole

Investimenti aziendali, agevolati nell’ambito del bando 2019 o che verranno agevolati sul bando 2020 si intendono realizzati anche se nel relativo anno di riferimento è stato fatto solo l’ordine degli stessi (prima si richiedeva anche almeno il 20% di acconto). Questo punto non riguarda il turismo.

Le penalizzazioni qualora non si realizzi una percentuale minima delle spese ammesse a contributo sono sospese (riduzione contributi per investimenti aziendali e comprensori sciistici, esclusione per due anni dalle agevolazioni per le fiere). Questo punto non riguarda il turismo.

Spese già sostenute per iniziative che non hanno luogo vengono agevolate comunque. Si tratta della partecipazione a fiere (per queste iniziative ampliamo la tipologia delle spese ammissibili), iniziative di formazione, altre manifestazioni ai sensi della legge provinciale 79/73.

Le categorie di "nuova impresa" e di "successione di impresa", per le quali sono previsti mutui per la costituzione di liquidità, vengono ampliate.

Contatti:

  • Turismo: Hansjörg Haller, tel. +39 0471 413780
  • Artigianato: Elena Lucio, tel. +39 0471 413650
  • Commercio: Astrid Götsch, tel. +39 0471 413768
  • Industria: Claudia Busellato, tel. +39 0471 413700

Aiuti per imprese interessate da perdite di fatturato

La Giunta provinciale ha approvato la norma sulla base della quale concedere sussidi a piccole imprese (fino a 5 addetti) interessate da perdite di fatturato. I sussidi andranno da 3.000 a 10.000 euro.

Per informazioni dettagliate vedi il servizio.